U.S.PERGOLETTESE 1932 Srl
VIA A. DE GASPERI 67 - 26013 CREMA
Tel.0373 226415 / 0373 399932 - Fax: 0373 399933
uspergolettese@gmail.com - ufficiostampa@uspergolettese1932.it

Notizie 0/1

STEFANO FRANCHI: " MOMENTO TRISTE E DRAMMATICO. SE SI POTRA' RIPRENDERE E TERMINARE, EVENTUALMENTE, LA STAGIONE A GIUGNO E LUGLIO, NON SAREBBE UN PROBLEMA."

Torna Indietro

Obbligato, come tutti, a restare rinchiuso nella propria abitazione, STEFANO FRANCHI, tra i giocatori piu’ esperti della PERGOLETTESE, ha commentato il drammatico momento che si sta’ vivendo.
Stefano, innanzitutto come stai e come vivi questo periodo di inattivita’?
“ Sia io, la mia compagna e tutti i miei familiari stiamo bene. Resto in casa e  vivo alla giornata, seguendo l’evoluzione di questo maledetto virus che, qui nel bresciano dove vivo, ha colpito in modo drammatico. Adesso, fortunatamente, pare che ci sia una considerevole diminuzione del numero sirene delle ambulanze che si sentono durante la giornata, ma fino alla scorsa settimana, ogni 5 minuti ne passava una: veramente triste e pesante.”
Parlando di sport, questo lungo stop ha costretto i giocatori a cercare di mantenere una condizione atletica buona a casa, seguendo il programma di lavoro studiato dallo staff tecnico e inviato ad ogni atleta: quali sono le difficolta’ che incontrate?
“Fino al momento che si poteva uscire per fare un minimo di attivita’ ateltica, non ci sono state grossi problemi per allenarsi. Adesso, dovendo rimanere in casa, ci sono dei miei compagni che, vivendo in appartamenti, hanno delle difficolta’e si arrangiano come possono tra scale, cantine e garage: io fortunatamente ho un mio giardino dove posso fare attivita’. E’ anche un modo per passare la giornata e smaltire un po’ la tensione che si accumula restando in casa: noi calciatori ci conviviamo continuamente durante la stagione e, solitamente, la sfoghiamo facendo allenamento e giocando le partite.”
Ti manca molto il calcio giocato.
“Si’ quello manca un po’ a tutti, dai piu’ piccoli ai piu’grandi. E’ lo sport nazionale e fa’da collagene per tante situazioni: da quelle sportive alle famiglie, ai bambini, senza dimenticare il settore dell’economia. Ma prima di tutto pensiamo a superare questa fase di emergenza e poi, pian piano, torneremo a calcare i campi di calcio e rivivere le passioni che tutto il mondo sportivo, di ogni disciplina, ci puo’ regalare.”
Venerdi’ e’ in programma un incontro, via chat, tra il Presidente della Legapro Ghirelli con tutte le Societa’ sportive di serie C per poter arrivare a una decisione, se sara’ possibile, su come continuare la stagione in corso. Sono state proposte varie soluzioni, tra cui continuare nei mesi estivi (giugno e luglio) e anche quella drastica di far terminare qui’ il campionato. So’ che non e’ semplice ma tu hai un tua idea?
“Se la situazione dovesse normalizzarsi, non vedo il problema di andare a giocare fino a giugno e magari anche un po’ di luglio. Fara’ caldo, ma giocando di sera, potrebbe anche essere una cosa nuova e particolare giocare gare di campionato in un periodo in cui solitamente si e’ in inattivita’. Penso anche che attirerebbe molti sportivi il potersi ritrovare allo stadio dopo questi mesi di clausura; sarebbe triste dover giocare a porte chiuse, senza pubblico: quello spero di no. Chiudere eventualmente qui la stagione e costringere noi giocatori ad oltre 4 mesi di inattivita’, sarebbe molto pesante. Ma l’importante adesso e’ che si possa risolvere al meglio l’attuale situazione umanitaria, poi potremo pensare a cosa si potra’ fare e quando.”




U.S.PERGOLETTESE 1932 Srl
VIA A. DE GASPERI 67 - 26013 CREMA
Tel. 0373 226415 / 0373 399932 - Fax: 0373 399933
Stadio      Contatti